L'Asset dell'economia reale

Blog Single

2meet2biz partner per muoversi sul terreno della finanza straordinaria


La piattaforma fa incontrare in modo diretto controparti d'affari


Nella prima metà del 2018 il mercato italiano ha segnato investimenti in crescita da parte dei  fondi di investimento, private equity e venture capital , con cifre di poco inferiori a 2,9 miliardi di euro (ultimi dati Aifi disponibili, n.d.r.). Tuttavia, il rapporto tra le aziende italiane e i fondi di investimento resta "turbolento". 

Cosa si può fare in questo senso? Lo chiediamo a Mario Basilico, co-founder di 2meet2biz: piattaforma online da un anno  che è un compendio di un marketplace dedicato a investitori e aziende, di una piattaforma che facilita le operazioni di M&A disintermediando totalmente gli operatori del settore e facendo incontrare in modo semplice e diretto possibili partner di business ed è infine un modo per favorire da un lato l'accesso ai capitali e dall'altro gli investimenti nell'economia reale. 

Quale ruolo possono avere i fondi nel supporto dell'economia reale?

Il tessuto economico italiano si fonda sulle aziende a impronta famigliare, con una lunga storia alle spalle, fatta di sacrifici e sudore, magari anche di piccola dimensione.

L’imprenditore vede di malavoglia l’ingresso come socio di un fondo, che ha insito nel proprio DNA l’obiettivo della monetizzazione dell’investimento.

Tuttavia esistono anche fondi molto pazienti, che si presentano come veri partner per l’azienda, con lo scopo di supportarla in una fase di crescita fornendo competenze, oltre a un netto miglioramento dell’appeal stesso dell’azienda di fronte agli stakeholders.

2meet2biz si propone anche di fare cultura, sul tema dei possibili rapporti con i fondi di investimento e delle operazioni di fusione e acquisizione, perché purtroppo il detto “piccolo è bello” che ha caratterizzato per tanto tempo il made in Italy, non è più attuale.

Il problema del passaggio generazionale è ancora attuale?

Direi assolutamente più che mai. Esistono aziende che alla seconda o ancor più terza generazione rischiano di chiudere per la mancanza di continuità. Eppure vi sono molti casi in cui l’imprenditore preferiesce mettere la testa sotto la sabbia. Queste sono situazioni in cui i Fondi di Investimento possono essere degli ottimi partner, per consentire all’azienda da un lato di remunerare soci non operanti e dall’altro di rilanciarsi sul mercato.

2meet2biz facilita l'incontro tra investitori istituzionali e aziende, nonché tra singole aziende. Quanti tra i matching individuati si trasformano in trattative e poi in closing?

Innanzitutto facciamo chiarezza. Il matching avviene quando la piattaforma, grazie agli algoritmi presenti nel nostro database, individua tra azienda e investitori una certa percentuale di interessenza. Il matching diventa trattativa solo se entrambe le parti, contattate da noi, accettano di incontrarsi. A questo punto inizia la trattativa vera e propria. Il nostro ruolo è quello di mediatori. Non ci schieriamo, ma cerchiamo di consigliare al meglio le due parti perché possano essere oggettive nelle loro valutazioni e possano entrambe portare a casa il meglio possibile dal deal.

Detto questo, ad oggi circa il 60% dei matching si trasforma in trattativa e il 15% si chiude.

Dati confortanti rispetto alla media del settore.

Da ultimo quale consiglio vorrebbe dare a quelle realtà che desiderano registrarsi sulla vostra piattaforma online per cercare partnership di business, siano esse aziende o investitori?

Vorrei rassicurarli per cominciare. So bene che un’azienda che cerca un investitore o ancora più che desidera mettersi in vendita non gradisce pubblicità. Ma proprio su questo desidero ricordare che nessun dato presente in piattaforma è pubblico, nessun nome né documento. I progetti sono tutti trattati in modo assolutamente riservato. Questo lo facciamo alla vecchia maniera. Semplicemente sfruttiamo il web per aumentare il numero di soggetti e quindi la probabilità di iniziare trattative e sfruttiamo gli algoritmi della piattaforma per matchare soggetti con più affinità possibili.

Share this Post: