C'è un mese migliore per investire in un'azienda?

Blog Single

Quando si considera se mettere i propri soldi in una nuova attività, cosa è necessario per prendere decisioni informate? Di sicuro, una vasta ricerca dell'azienda, del settore e del mercato è un buon punto di partenza. Tuttavia, gli investitori spesso cercano fattori extra per dare loro il "vantaggio". Esistono cose come il mese o il periodo dell'anno migliore per investire in una nuova attività?

Cosa dicono i vecchi adagi ...

"Vendi a maggio e vai via" è un vecchio adagio sugli investimenti, in riferimento alla tradizionale convinzione che i titoli mostrino performance più deboli in estate, da maggio a ottobre, e performance più forti in inverno, da novembre ad aprile. Secondo questo detto, dovresti disinvestire in primavera - poco prima della pausa estiva - e investire in autunno - appena prima che il mercato riprenda. Questo a volte viene anche chiamato "indicatore di Halloween".

C'è molta verità in questo. Uno studio dell'American Economic Association ha dimostrato che questo modello era vero in 36 dei 37 mercati sviluppati ed emergenti studiati a livello globale ed era particolarmente forte in Europa. Il documento riportava le prove nel Regno Unito risalenti al 1694.

Questo effetto può essere causato da fluttuazioni stagionali dell'ottimismo tra gli investitori.

Alcune altre teorie ben note includono "l'effetto di gennaio", l '"effetto di ottobre" e il "raduno di Babbo Natale". Sono state condotte ricerche sull'effetto dei "sfortunati sette"! Ciò si riferisce agli anni 1987 e 1997, in cui i mercati azionari hanno registrato forti flessioni.

L '"effetto gennaio", chiamato anche effetto "fine anno", si riferisce alla cospicua crescita dei mercati azionari durante il periodo che inizia l'ultimo giorno di dicembre e termina il quinto giorno di negoziazione di gennaio. Una delle ragioni dell '"effetto di gennaio" potrebbe essere dovuta al fatto che le società e le persone chiudono i libri delle tasse alla fine di dicembre. Le persone sedute su perdite di carta sono più disposte a vendere i propri investimenti per creare una situazione di perdita fiscale. L'altro motivo per vendere investimenti a dicembre è quello di raccogliere fondi per le vacanze.

Poiché entrambi questi motivi possono contribuire a una svendita del mercato a dicembre, i cacciatori di occasioni tendono a iniziare a comprare all'inizio dell'anno successivo, causando una sorta di frenesia del mercato nella prima parte di gennaio - da qui l'effetto di gennaio.

Allo stesso modo, il "raduno di Babbo Natale" di dicembre è una spinta simile che è stata collegata all'ottimismo delle festività (e ai bonus di Natale).

Secondo uno studio basato sull'indice MSCI Asia ex-Japan come proxy per il mercato asiatico, l'indice S&P 500 come proxy per il mercato statunitense, l'indice DJ Stoxx 50 come proxy per il mercato europeo, Nikkei 225 Average come proxy per il mercato giapponese e lo Straits Times Index (STI) di Singapore, dicembre hanno registrato il rendimento medio più forte mentre agosto si è rivelato il mese peggiore in termini di rendimenti medi. Sulla base di questi dati, se nel mese di agosto avessi investito nel nostro paniere di cinque indici, avresti perso l'1,5% dei tuoi investimenti. D'altra parte, avresti guadagnato il 2,5% se avessi investito a dicembre.

E qual è la verità?

Quindi, cosa possiamo ottenere da quello? C'è davvero un momento migliore dell'anno per investire?

Sembra che "vendere a maggio" non è ciò che la gente fa realmente. Ricercatori statunitensi e canadesi hanno scoperto che gli investitori sono più rialzisti in primavera e cauti in autunno. Nello studio, gli autori hanno esaminato il modo in cui i flussi di denaro tra le diverse categorie di fondi comuni di investimento hanno scoperto che le persone hanno maggiori probabilità di acquistare attività rischiose nei mesi più caldi, ma sono più avverse al rischio nel corso dell'anno, hanno maggiori probabilità di vendere più in alto, attività a rischio per acquistare quelle più sicure.

Il "ciclo dell'umore stagionale" degli investimenti

L'origine di questo ciclo dell'umore stagionale può risiedere nelle stagioni stesse. Alcuni economisti sostengono che temperature fluttuanti, lunghezza del giorno e livelli di luce solare nel corso dell'anno possono influenzare il comportamento degli investitori e quindi spostare i mercati.

Se molti investitori diventano più cauti quando fuori fa buio e i rendimenti sono generalmente inferiori per investimenti cauti, perché i rendimenti complessivi dovrebbero aumentare in inverno?

Perché quando gli investitori cauti vendono le loro attività più rischiose in autunno, il prezzo diminuisce, il che significa che gli investimenti di qualità possono essere raccolti a un prezzo basso da coloro che lo desiderano correre il rischio. Dato che questi investimenti di qualità sono stati acquistati a buon prezzo, i rendimenti sono sproporzionatamente alti quando il mercato alla fine rimbalza alla fine dell'inverno, aumentando i rendimenti complessivi.

In secondo luogo, e soprattutto, la stagionalità è solo uno dei tanti, molti fattori che influenzano il mercato azionario. I rendimenti in un determinato anno possono discostarsi sostanzialmente dai modelli stagionali.

In conclusione, chi cerca una guida agli investimenti farebbe meglio a ignorare il termometro e chiamare invece un consulente finanziario qualificato. 

Share this Post: