Banca Intesa ha uno sguardo internazionale: prima The Floor, ora OurCrowd

Blog Single

Notizia di qualche mese fa è l’accordo tra Banca Intesa e The Floor, il nuovo incubatore Fintech di Tel-Aviv. Obiettivo della società israeliana è diventare l’hub di riferimento per il mercato della financial technology in cui, oltre a far selezione e mentoring di startup a cura dei partner bancari, opereranno un centro di ricerca & sviluppo, programmi di formazione per il settore, spazi di co-working e incontro per favorire il dialogo con i partner finanziari e tecnologici.

Intesa San Paolo invece mira a effettuare lo scouting esclusivo di realtà Fintech israeliane e di svolgere attività di mentoring sulle imprese ritenute di interesse.

E’ poi di questi giorni la notizia che Intesa San Paolo abbia firmato un accordo con Ourcrowd, leader mondiale di Crowdfunding e piattaforma di venture capital. Grazie a questo accordo l’Intesa Sanpaolo Innovation Center, partner appunto di The Floor, fornirà ai propri clienti corporate e PMI l’accesso al portafoglio di startup hi-tech di Ourcrowd, in modo da creare sinergie per lo sbocco sul mercato.

Il risultato è duplice: da un lato dare accesso alle imprese clienti di Intesa alle migliori tecnologie israeliane individuate e dall’altro fornire accesso alla rete di investitori di Ourcrowd alle startup. Non solo, Intesa promette di investire direttamente nelle startup piu’ promettenti tramite il fondo di Venture Capital Neva Finventures.

Share this Post: